Realizzato con Ambra Casazza e Valentina Garofalo

 

Il progetto si ispira ai giochi di incastro tetris e tangram (da cui prende il nome). I cinque pezzi possono essere incastrati a proprio piacimento, infatti il progetto non consiste in una semplice seduta bensì in tutto ciò che il fruittore riesce a comporre. Sono stati utilizzati striscioni pubblicitari per il rivestimento e differenti tipologie di gommapiuma per l’imbottitura.