Arredare riciclando: la moda dei bancali

Sempre in voga, nonostante le continue novità nel mondo del design, è la moda di arredare la propria casa o il proprio giardino con qualcosa di “riciclato”. Detta così può suonare male, ma è ormai di tendenza sia aggiungere un tocco shabby chic al proprio arredo sia mostrarsi “green” nei confronti dell’ambiente. Mi spiego meglio, le strade che mi hanno condotto a scrivere questo articolo sono due e anche se molto diverse tra loro si sono intrecciate in una tendenza “comune”: il riuso e il riciclo, in particolare dei bancali.

Andiamo per ordine, innanzitutto dando una definizione di shabby chic: shabby in inglese significa “trasandato, logoro, sciatto” e abbinato alla parola chic viene fuori il concetto di “trasandato elegante”, nel pratico arredare riutilizzando mobili vecchi in modo originale, nuovo e creativo. Lo shabby chic non è uno stile amato da tutti, ma ha di sicuro un sacco di seguaci e negli ultimi anni ha avuto un grande successo l’idea di riutilizzare i bancali per creare pezzi d’arredamento unici, o quasi. Dico “quasi” perché ad oggi si è così propagata questa moda, che ormai su internet si possono trovare un’infinità di tutorial per realizzare mobili, divani, letti, orologi e molto altro ancora. Chi gira un po’ su Pinterest o su Youtube ne avrà visto a centinaia, ma per chi non l’avesse ancora fatto, in questo articolo potrà trovare qualche foto da cui trarre ispirazione.

Piaccia o non piaccia, la moda dei bancali è una bella idea per riutilizzare qualcosa che andrebbe buttato, specialmente adesso che si inizia ad avere un occhio di riguardo verso gli sprechi inutili. Ci si sta muovendo in una direzione sempre più ecologica, al punto di essere arrivati a parlare di “ecodesign“, anche se il concetto di design dovrebbe essere già concepito di per sé nel rispetto e in funzione dell’ambiente. Il prefisso “eco” dovrebbe essere superfluo, ma purtroppo non lo è nella maggior parte dei casi e pertanto è importante specificare quando si è “eco” per davvero. Ritornando ai bancali, spesso vengono verniciati con tinte chiare, in particolare bianco o crema, per dare una nuova interpretazione del legno, in altri casi invece è proprio il colore al naturale il punto di forza dell’arredo. Chiaramente dipende dall’uso che se ne vuole fare e al contesto in cui viene inserito.

Personalmente trovo molto stimolante pensare a nuovi usi di oggetti già esistenti, specialmente se lo si fa con l’intento di essere eco-friendly. Voi cosa ne pensate? Lasciate un commento in fondo all’articolo (basta inserire nome e email).
Con questo, concludo questo articolo sovrabbondante di “virgolette” e vi aspetto il prossimo lunedì!

Al prossimo articolo,
E.A.

 

(Photo credits: Pinterest)

Share

Designer a cui piace scrivere.

Comments

  1. Gustavo Papillo : febbraio 28, 2017 at 3:21 pm

    Può essere decisamente uno spunto per realizzare qualcosa di interessante!

  2. Ciao Eryyy, io ed Elia vorremmo arredare casetta proprio così, grazie mille per gli spunti dati attraverso le immagini e la spiegazione molto ben scritta 😊

    • Ti ringrazio, sono contenta che l’articolo sia stato utile! Attendo le foto delle vostre creazioni nella futura casa! Non perderti il prossimo articolo di lunedì prossimo!

  3. Mi ha preso..forse sto esagerando..ma..mi piace il logoro elegante!

    • È una moda che si è diffusa tantissimo, per i creativi può essere anche una corrente per trarre ispirazioni molto interessanti! Ti aspetto il prossimo lunedì!

  4. Bianca Pietronave : marzo 5, 2017 at 9:30 pm

    Ottimo suggerimento, devo arredare il dehor del bar. Potrebbe uscirne qualcosa di carino.Grazie dell’idea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *